ORCID iD iconhttps://orcid.org/0000-0002-5656-4775

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.

LE PIU' FREQUENTI SINDROMI CANALICOLARI DELL'ARTO SUPERIORE 

SINDROME DEL TUNNEL CARPALE

A SCOPO SCIENTIFICO E INFORMATIVO, CLICCARE QUI A FIANCO PER USCIRE DA QUESTO SITO WEB E COLLEGARSI AL CANALE YOUTUBE DEL PROFESSOR NABIL A. EBRAHEIM DELL'UNIVERSITA' DI TOLEDO, OHIO (USA) E VEDERE UN VIDEO EDUCATIVO SULLA SINDROME DEL TUNNEL CARPALE, IN LINGUA INGLESE.
Nel riquadro sottostante si può leggere la traduzione in italiano del testo in inglese.
QUESTO VIDEO È REALIZZATO SOLO PER SCOPI EDUCATIVI. PER FAVORE, CONSULTA IL TUO MEDICO PRIMA DI PRENDERE DECISIONI SULLA CURA.

TRADUZIONE DALL'INGLESE DEL TESTO PRESENTE NEL SOPRASTATE VIDEO EDUCATIVO SULLA

SINDROME DEL TUNNEL CARPALE

Il video educativo animato del Dr. Ebraheim descrive la sindrome del tunnel carpale, in un modo molto semplice, e in immagini animate che ti dicono tutto ciò che devi sapere sulla sindrome del tunnel carpale e sul dolore al polso legati a questa sindrome.
La sindrome del tunnel carpale è la compressione del nervo mediano al polso.
Man mano che il legamento carpale trasversale si ispessisce, le dimensioni del canale carpale si restringono e esercitano una pressione sul nervo mediano.
Con la sindrome del tunnel carpale il paziente avverte formicolio, bruciore o intorpidimento del pollice, dell'indice e del medio.
Il dolore notturno è comune.
QUESTO VIDEO È REALIZZATO SOLO PER SCOPI EDUCATIVI.
PER FAVORE, CONSULTA IL TUO MEDICO PRIMA DI PRENDERE DECISIONI SULLA CURA.

SINDROME DEL TUNNEL CUBITALE

A SCOPO SCIENTIFICO E INFORMATIVO, CLICCARE QUI A FIANCO PER USCIRE DA QUESTO SITO WEB E COLLEGARSI AL CANALE YOUTUBE DEL PROFESSOR NABIL A. EBRAHEIM DELL'UNIVERSITA' DI TOLEDO, OHIO (USA) E VEDERE UN VIDEO EDUCATIVO SULLA SINDROME DEL TUNNEL CUBITALE, IN LINGUA INGLESE.
Nel riquadro sottostante si può leggere la traduzione in italiano del testo in inglese.
QUESTO VIDEO È REALIZZATO SOLO PER SCOPI EDUCATIVI. PER FAVORE, CONSULTA IL TUO MEDICO PRIMA DI PRENDERE DECISIONI SULLA CURA.

TRADUZIONE DALL'INGLESE DEL TESTO PRESENTE NEL SOPRASTATE VIDEO EDUCATIVO SULLA

SINDROME DEL TUNNEL CUBITALE

Il video educativo animato del Dr. Ebraheim descrive la sindrome del tunnel cubitale dovuta all'intrappolamento del nervo ulnare. Il nervo ulnare, lungo il suo decorso può essere compresso, per diversi motivi, in diversi punti e dare luogo a varie sindromi quali la sindrome dell’egresso toracico, la sindrome del tunnel cubitale, la sindrome del tunnel ulnare (canale di Guyon).

Cause di intrappolamento del nervo ulnare attorno al tunnel cubitale: arcata di Struthers, setto intermuscolare mediale, fascia di Osborne, cubito valgo (una deformità in cui il gomito è rivolto verso l'esterno), può verificarsi anche intrappolamento a causa di uno sperone sull'epicondilo mediale.

I sintomi di questa condizione sono aggravati dall’esecuzione di attività richiedono la flessione del gomito.

Mantenere il gomito esteso, specialmente durante la notte, allevia spesso la pressione sul nervo ulnare.

Sintomi: il paziente descriverà i sintomi di dolore e intorpidimento del gomito, nonché formicolio nel quarto e quinto dito della mano.

I sintomi più gravi includono: mano debole o con movimenti impacciati, debolezza che colpisce i movimenti del quarto e quinto dito della mano, atrofia muscolare, deformità ad artiglio della mano se la compressione è sotto il gomito.

Diagnosi differenziale:

- Il dolore potrebbe essere dovuto a una lesione della colonna nervosa cervicale C8.

- Sindrome dello scarico toracico: area di intrappolamento tra la gabbia toracica e l'osso del colletto.

- Tumore di Pancoast (tumore polmonare apicale).

L'esame clinico dovrebbe includere il segno di Tinel, il test di flessione del gomito, la verifica del segno di Froment.

Trattameno conservativo: FANS, splint notturno, gomitiera, terapia, iniezione.

Trattamento Chirurgico: decomprimere il nervo ulnare con o senza trasposizione (il tipo di trasposizione, sottocutanea o submuscolare, è ancora controverso). La presenza di atrofia muscolare intrinseca preoperatoria porta comunque a una prognosi non buona. La complicanza della chirurgia è una lesione del nervo cutaneo antebrachiale mediale. La neurolisi non è utile.

QUESTO VIDEO È REALIZZATO SOLO PER SCOPI EDUCATIVI.
PER FAVORE, CONSULTA IL TUO MEDICO PRIMA DI PRENDERE DECISIONI SULLA CURA.

SINDROME DELL'EGRESSO TORACICO

A SCOPO SCIENTIFICO E INFORMATIVO, CLICCARE QUI A FIANCO PER USCIRE DA QUESTO SITO WEB E COLLEGARSI AL CANALE YOUTUBE DEL PROFESSOR NABIL A. EBRAHEIM DELL'UNIVERSITA' DI TOLEDO, OHIO (USA) E VEDERE UN VIDEO EDUCATIVO SULLA SINDROME DELL'EGRESSO TORACICO, IN LINGUA INGLESE.
Nel riquadro sottostante si può leggere la traduzione in italiano del testo in inglese.
QUESTO VIDEO È REALIZZATO SOLO PER SCOPI EDUCATIVI. PER FAVORE, CONSULTA IL TUO MEDICO PRIMA DI PRENDERE DECISIONI SULLA CURA.

TRADUZIONE DALL'INGLESE DEL TESTO PRESENTE NEL SOPRASTATE VIDEO EDUCATIVO SULLA

SINDROME DELL'EGRESSO TORACICO

Il video animato educativo del Dr. Ebraheim descrive La sindrome dell'egresso toracico (TOS).

La TOS è una diagnosi di esclusione basata sull'anamnesi e sui sintomi del paziente. La TOS può causare dolore alle spalle, al collo e intorpidimento delle dita nei movimenti dell'arto superiore.

Le cause più comuni: • Le strutture, nervose e/o vascolari possono essere compresse nell'uscita toracica dalla costola cervicale. • Anomalie dei muscoli scaleni.
È una neuropatia da compressione neurovascolare del plesso brachiale nell'egresso toracico nella regione retroclavicolare con eziologia neurogena o vascolare.
Lo spazio dell'egresso toracico è delimitato da: • Clavicola, • Prima costa, • Muscolo subclavio; • Legamento costoclavicolare, • Muscolo scaleno anteriore.
Questo spazio contiene anche i vasi succlavi e il dotto toracico. Contiene anche il tronco inferiore del plesso brachiale (C8, T1).
Due tipi di TOS: 1. Neurogenico 2. Vascolare
TOS neurogenico è causato dalla compressione del fascio neurovascolare mentre passa sopra la prima costa o attraverso il muscolo scaleno.
Cause di compressione: • Costa cervicale • Processo trasversale vertebrale allungato (megapofisi C7) • Anomalie delle inserzioni muscolari scalene • Malunione della prima costa • Banda fibrosa anomala sopra o vicino ai due muscoli scaleni • Movimento ripetitivo della spalla • Posizioni estreme del braccio • Muscolo pettorale minore anomalo • Sollevamento pesi • Canottaggio • Nuoto.
TOS vascolare: causato da vasi succlavi compressi o da un aneurisma. Dov'è il sito di compressione?
• Dove il plesso brachiale passa sopra la prima costola. Solitamente nel sito del triangolo scaleno, il plesso brachiale e l'arteria succlavia passano attraverso il triangolo (la vena succlavia non passa attraverso il triangolo) • Sotto la clavicola dal tendine del subclavio • Sotto il tendine congiunto che si inserisce nel processo coracoideo.
Diagnosi:
• I sintomi sono generalmente vaghi • Dolore alla spalla e al collo che di solito si irradia all'avambraccio e alla mano (parestesia che si irradia lungo il braccio) • Perdita di sensibilità del mignolo e dell'anulare • Possono esserci alcuni sintomi vascolari come ischemia arteriosa, congestione venosa, fenomeno di Raynaud (cambiamento di colore delle mani o cronica riduzione del polso arterioso) • Cercare i cambiamenti sensoriali nell territorio cutaneo del nervo ulnare e la debolezza intrinseca •  vedere se il paziente ha intolleranza al freddo (fenomeno di Raynaud).
Diagnosi differenziale:
• Radicolopatia C8 o compressione del nervo ulnare al gomito. La combinazione di debolezza che coinvolge i muscoli innervati del nervo mediano e ulnare può confermare una lesione più prossimale del plesso brachiale
• Escludere la sindrome da doppia compressione (double crush syndrome) come l'associazione della sindrome del tunnel carpale alla sindrome dell'egresso toracico. La compressione del nervo cutaneo antebrachiale mediale potrebbe verificarsi con la compressione dell'uscita toracica.
Test provocativi: hanno un alto tasso di falsi positivi e hanno un valore clinico limitato se usati da soli.
• Test di Adson: test più comunemente usato, estendere e ruotare esternamente il braccio mentre si avverte il polso arterioso radiale, ruotare la testa verso il braccio testato e può anche estendere il collo, questo porta a una diminuzione dello spazio interscalenico attraverso la tensione dei muscoli dello scaleno medio e anteriore. Questo test è positivo se il polso dell'arteria radiale scompare con la riproduzione dei sintomi. La scomparsa del polso arterioso non è specifica.
• Wright Test: abduzione, rotazione esterna del braccio con il collo ruotato dalla parte opposta che porterà alla perdita di del polso arterioso e alla riproduzione dei sintomi.
• Roos Test (Elevated Arm Stress Test ”o“ EAST ”): analisi dello stress del braccio. Sollevare entrambe le braccia e mantenere questa posizione per un minuto. Aprire e chiudere le dita per tre minuti tenendole sopra la testa. Il test è positivo se c'è riproduzione di dolore e intorpidimento delle spalle e affaticamento.
Imaging: • La colonna cervicale può mostrare una costola cervicale, • La radiografia del torace può mostrare un tumore Pancoast (tumore polmonare apicale) che può esercitare pressione sul plesso brachiale causando sintomi del nervo ulnare.
Elettromiografia e studi sui nervi: i risultati di solito non sono molto utili.
Studi vascolari: possono identificare una forma vascolare della sindrome dello sbocco toracico.
Trattamento: •Fisioterapia, rafforzare i muscoli del cingolo scapolare, questa è di solito la prima forma di trattamento. • Mantenere una postura corretta • Modifica attività fisica, • È necessaria la correzione degli squilibri posturali.
Chirurgia: la decompressione è indicata in caso di dolore intrattabile, deficit neurologico o insufficienza vascolare persistente in aggiunta al fallimento del trattamento non chirurgico e può prevedere le seguente procedure: resezione della prima costa o costa cervicale, se presente, rilasciare o asportare i muscoli scaleni anteriori e medi, asportazione di eventuali strutture anormali. La chirurgia può essere eseguita attraverso un approccio transascellare o sopraclaveare.

QUESTO VIDEO È REALIZZATO SOLO PER SCOPI EDUCATIVI.
PER FAVORE, CONSULTA IL TUO MEDICO PRIMA DI PRENDERE DECISIONI SULLA CURA.


ULTIMA MODIFICA 17 APRILE 2020

This website is certified by Health On the Net Foundation. Click to verify. This site complies with the HONcode standard for trustworthy health information:
verify here.

Search only trustworthy HONcode health websites: