Home » NOTIZIE MEDICHE » Responsabilità professionale. Finalmente la fine dei “tuttologi”.

Responsabilità professionale. Finalmente la fine dei “tuttologi”.

Responsabilità professionale. Finalmente la fine dei “tuttologi”. - Dr. Vanni VERONESI

In breve: in materia sanitaria, chi vorrà far causa in sede civile dovrà obbligatoriamente attivare una CTU preventiva (ai sensi della norma del codice di procedura civile richiamato) al fine di accertare se effettivamente sussiste un danno e, conseguentemente, accertarne l’ammontare economico. Un giudizio al quale devono partecipare tutte le parti interessate. Alla fine il CTU tenta la conciliazione: se ha esito positivo tutto si chiude. In caso contrario si aprirà una fase giudiziale ordinaria.

Chiunque abbia avuto esperienza in materia di responsabilità sanitaria è assolutamente consapevole del fatto che, alla fine, tutto il giudizio dipenda dalla Consulenza Tecnica di Ufficio: solo attraverso il giudizio tecnico diviene possibile definire quali dovevano essere i comportamenti esigibili dal professionista o quale doveva essere la condotta da tenere o la sua conformità alla scienza specialistica di riferimento. A riprova dell’assunto si consideri come, nelle ultime innovazioni avute in materia si sia sempre più dato rilievo alle linee guida e alle buone regole di pratica sanitaria. Attraverso questa norma, pertanto, tutta la conflittualità sarà costretta sin dall’inizio a misurarsi con la scienza sanitaria di riferimento con indiscutibili effetti positivi.

L’accertamento tecnico (e l’evidenziazione) della responsabilità da parte delle aziende o enti o dei singoli professionisti, determinerà un vantaggio evidente ed immediato ai pazienti che hanno subito il danno in quanto questo verrà immediatamente liquidato dalle assicurazioni e/o dai fondi regionali a copertura dei rischi: questo nell’evidente interesse di evitare che l’ammontare del danno risarcibile possa inutilmente lievitare.

Contemporaneamente, però, le azioni giudiziarie infondate ed ingiuste troveranno un ostacolo immediato ed invalicabile proprio nella consulenza tecnica che accerterà l’insussistenza del danno richiesto.

Per leggere tutta la notizia CLICCA QUI

21/02/2016 03:00 pm

SEZIONE FILUM TERMINALE EXTRADURALE

SEZIONE FILUM TERMINALE EXTRADURALE - Dr. Vanni VERONESI

IN ANESTESIA LOCALE

CHIRURGIA VERTEBRALE MININVASIVA PERCUTANEA

CHIRURGIA VERTEBRALE MININVASIVA PERCUTANEA - Dr. Vanni VERONESI

CIFOPLASTICA E VERTEBROPLASTICA IN ANESTESIA GENERALE O LOCALE

Dr. Vanni VERONESI

DISCOLISI (NUCLEOPLASTICA) IN ANESTESIA LOCALE

FUSIONE VERTEBRALE LOMBARE MININVASIVA

FUSIONE VERTEBRALE LOMBARE MININVASIVA - Dr. Vanni VERONESI

IN ANESTESIA GENERALE