Home » NOTIZIE MEDICHE » Dopo la polmonite cresce rischio di infarto e ictus.

Dopo la polmonite cresce rischio di infarto e ictus.

Studio canadese su circa 22mila persone dai 45 anni in su, di cui una parte ricoverate per polmonite. Il rischio maggiore per gli over 65. Ma in tutte le fasce d’età osservate è stato confermato che dopo la polmonite cresce la possibilità di essere colpiti da malattie cardiovascolari, anche fatali. E in misura uguale o addirittura superiore a quella associata a fumo, diabete o ipertensione.

link http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=25571&fr=n 

pagina web creata il 27/1/15

27/01/2015 08:34 pm

SEZIONE FILUM TERMINALE EXTRADURALE

SEZIONE FILUM TERMINALE EXTRADURALE - Dr. Vanni VERONESI

IN ANESTESIA LOCALE

CHIRURGIA VERTEBRALE MININVASIVA PERCUTANEA

CHIRURGIA VERTEBRALE MININVASIVA PERCUTANEA - Dr. Vanni VERONESI

CIFOPLASTICA E VERTEBROPLASTICA IN ANESTESIA GENERALE O LOCALE

Dr. Vanni VERONESI

DISCOLISI (NUCLEOPLASTICA) IN ANESTESIA LOCALE

FUSIONE VERTEBRALE LOMBARE MININVASIVA

FUSIONE VERTEBRALE LOMBARE MININVASIVA - Dr. Vanni VERONESI

IN ANESTESIA GENERALE